.::Articolo della Rubrica Tornate::.
TORNATA DEL 16 OTTOBRE 2022

TORNATA DEL 16 OTTOBRE 2022 CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA (203-207) II. Dio rivela il suo nome 203 Dio si è rivelato a Israele, suo popolo, facendogli conoscere il suo nome. Il nome esprime l'essenza, l'identità della persona e il senso della sua vita. Dio ha un nome. Non è una forza anonima. Svelare il proprio nome è farsi conoscere agli altri; in qualche modo è consegnare sé stesso rendendosi accessibile, capace d'essere conosciuto più intimamente e di essere chiamato personalmente.204 Dio si è rivelato al suo popolo progressivamente e sotto diversi nomi; ma la rivelazione del nome divino fatta a Mosè nella teofania del roveto ardente, alle soglie dell'Esodo e dell'Alleanza del Sinai, si è mostrata come la rivelazione fondamentale per l'Antica e la Nuova Alleanza.205 Dio chiama Mosè dal mezzo di un roveto che brucia senza consumarsi, e gli dice: « Io sono il Dio di tuo padre, il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe » (Es 3,6). Dio è il Dio dei padri, colui che aveva chiamato e guidato i patriarchi nelle loro peregrinazioni. È il Dio fedele e compassionevole che si ricorda di loro e delle sue promesse; egli viene per liberare i loro discendenti dalla schiavitù. Egli è il Dio che, al di là dello spazio e del tempo, può questo e lo vuole e che, per questo disegno, metterà in atto la sua onnipotenza. Mosè disse a Dio: « Ecco, io arrivo dagli Israeliti e dico loro: 'Il Dio dei vostri padri mi ha mandato a voi'. Ma mi diranno: 'Come si chiama?'. E io che cosa risponderò loro?». Dio disse a Mosè: «Io sono colui che sono!». Poi disse: «Dirai agli Israeliti: 'Io-Sono' mi ha mandato a voi. [...] Questo è il mio nome per sempre: questo è il titolo con cui sarò ricordato di generazione in generazione» (Es 3,13-15).206 Rivelando il suo nome misterioso di YHWH, « Io sono colui che è » oppure « Io sono colui che sono » o anche « Io sono chi Io sono », Dio dice chi egli è e con quale nome lo si deve chiamare. Questo nome divino è misterioso come Dio è mistero. E ad un tempo un nome rivelato e quasi il rifiuto di un nome; proprio per questo esprime, come meglio non si potrebbe, la realtà di Dio, infinitamente al di sopra di tutto ciò che possiamo comprendere o dire: egli è il «Dio nascosto» (Is 45,15), il suo nome è ineffabile, ed è il Dio che si fa vicino agli uomini. 207 Rivelando il suo nome, Dio rivela al tempo stesso la sua fedeltà che è da sempre e per sempre, valida per il passato («Io sono il Dio dei tuoi padri», Es 3,6), come per l'avvenire («Io sarò con te», Es 3,12). Dio che rivela il suo nome come «Io Sono » si rivela come il Dio che è sempre là, presente accanto al suo popolo per salvarlo. TORNATA DEL 20 NOVEMBRE RITIRO IN PREPARAZIONE AL SANTO NATALE DI NSGC SABATO 26 NOVEMBRE 2022 Monastero Di Santa Maria Madre Della Chiesa e San Benedetto Suore Benedettine 56017 San Giuliano Terme PISA

Data: 10/01/2023
Fonte: SOMMAIA
Copyright 2024 © Confraternita del SS. Sacramento e della Immacolata Concezione di M.V.   |   L.n.W. CathoWeb
Indirizzo IP: 44.210.149.205Tempo di elaborazione della pagina: 0,0469 secondi